In questa utilissima guida vedremo come richiedere la Disoccupazione NASpI. Scopri a chi spetta e come presentare la domanda di Disoccupazione NASpI 2020

 

 

 

A chi spetta e come richiedere la disoccupazione?

Per spiegare a chi spetta e come si effettua una richiesta di disoccupazione dobbiamo introdurre e spiegare cos’è il NASpI. Il NASpI non è altro che la nuova denominazione del precedente “sussidio di disoccupazione”. Questa prestazione economica è stata istituita con il “Jobs Act” del governo Renzi in data 01/05/2015.

Per usufruire della disoccupazione occorre che il lavoratore dipendente abbia terminato il rapporto di lavoro in maniera non volontaria (dimissioni per giusta causa, licenziamento, ecc…). Inoltre, occorre aver cumulato almeno 13 settimane di contribuzione nei 4 anni che precedono la domanda di disoccupazione e almeno 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesi che precedono l’inizio della disoccupazione.

Per richiedere la disoccupazione bisogna effettuare una domanda presso:

  • INPS (tramite il numero 803.164 o direttamente nel portale INPS online);
  • Enti di patronato e intermediari dell’istituto.

La domanda per ottenere la disoccupazione va presentata entro il 68esimo giorno dal licenziamento.

Quanto dura la disoccupazione?

Il numero di settimane spettanti è pari a metà delle settimane lavorate negli ultimi 4 anni, per un massimo di 24 mesi come descritto nel Decreto Legislativo n.22/2015 sulla nuova prestazione di disoccupazione chiamata NASpI.

Ad esempio, il Sig. Mario Rossi, Dipendente Privato licenziato, avendo lavorato 2 anni (24 mesi contributivi) avrà diritto a una disoccupazione pari a 12 mensilità. Mentre, la cifra spettante, sarà pari al 75% della retribuzione media mensile lorda degli ultimi quattro anni (qualora pari o inferiore a 1.208,15 euro).

 

Come accedere al servizio NASpI Online

Per usufruire dei servizi messi a disposizione per “disoccupazione NASpI Online” occorre accedere presso il portale INPS da “Tutti i servizi” a “Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego ( NASpI ): consultazione domande”. Fatto ciò, troverete le informazioni relative all’ultima domanda presentata. Ricordiamo che per procedere occorre inserire le proprie credenziali (PIN o SPID), nel caso in cui non si fosse in possesso di questi requisiti, potete consultare questa guida su come richiedere il codice PIN INPS.

 

 

Visualizzare durata e importo NASpI

Cliccando su “Dettagli” si aprirà il prospetto di calcolo NASpI (scaricabile in pdf), nel quale è indicata la durata dell’indennità con gli importi lordi da liquidare mensilmente.

Una nota avvisa il beneficiario della progressiva riduzione del 3% a partire dal 4° mese di erogazione dell’indennità, prevista dalla normativa come criterio di calcolo.

 

 

Come verificare l’esito della richiesta di disoccupazione?

L’utente potrà verificare online autonomamente l’esito della domanda e gli accrediti della NASpI accedendo alla propria sezione “MyInps” e cliccando sulla voce “I tuoi avvisi”. Potrà trovare due tipi di avvisi :

  • Notifica della Comunicazione”, che rimanda tramite un link alla lettera di riscontro che comunica l’accoglimento/rigetto o la richiesta di ulteriore documentazione, spedita dall’Istituto tramite Postel e archiviata nel servizio Cassetta Postale online, dal quale l’utente può visualizzare e scaricare in pdf la comunicazione, che resta disponibile anche in caso di smarrimento della lettera;
  • Disoccupazione non agricola dal …”, avviso di liquidazione di ogni rata di NASpI contenente indicazione dell’importo lordo liquidato sull’IBAN che si è indicato nella domanda.

 

 

Avviso NASpI primo pagamento

Chi ha fornito il cellulare in fase di richiesta delle credenziali di accesso ai servizi online (PIN o SPID), riceverà anche un SMS di segnalazione dell’avviso di liquidazione della prima rata della prestazione, per tenere poi autonomamente sotto controllo l’accredito delle rate di NASpI.

Anche chi ha inoltrato la domanda tramite Patronato, ricevuta la lettera di accoglimento, potrà consultare il prospetto di calcolo o farne richiesta all’operatore di Patronato stesso.

 

 

NASpI anticipata per apertura partita iva

Il beneficiario dell’indennità potrà richiedere l’importo spettante in un unica soluzione. Questa forma di liquidazione anticipata è riservata esclusivamente a chi intende avviare un’attività di lavoro autonomo, un’impresa individuale o sottoscrivere una quota di capitale sociale di una cooperativa.

Come visto precedentemente, potrai fare richiesta tramite:

  • INPS (tramite il numero 803.164 o direttamente nel portale INPS online);
  • Enti di patronato e intermediari dell’istituto.

La domanda dev’essere presentata entro 30 giorni dall’inizio dell’attività autonoma, impresa individuale o dalla sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa.