Nel mese di Luglio c’è una bella notizia per quanto riguarda le Pensioni (e non solo), infatti, il prossimo mese arriva la quattordicesima del 2019. Sono parecchi i lavoratori e i pensionati che stanno già pensando al momento del pagamento di questo compenso che si aggiunge alla retribuzione ordinaria. In questa guida scopriremo a chi spetta, il calcolo e quando verrà pagata.

Quattordicesima 2019

Vediamo nello specifico chi ha diritto alla quattordicesima in questo 2019. Ma soprattutto andiamo a vedere quando arriva.

Complessivamente saranno oltre 7 milioni gli italiani che riceveranno la quattordicesima, per un importo medio di 1.263 euro per i dipendenti e di circa 525 euro per i pensionati. La quattordicesima mensilità del 2019 porta 7 miliardi di euro nelle tasche degli italiani e fa sperare un aumento per spese nel settore della moda e nel turismo. Infatti, secondo l’Ufficio Economico Confesercenti, ci saranno all’incirca più di 2 miliardi di consumi, di questi, la maggior parte saranno destinati per turismo e moda. Scopriamo insieme il calcolo da effettuare per sapere precisamente l’importo dell’accredito.

Quattordicesima 2019: a chi spetta?

Per i lavoratori, l’erogazione della 14esima dipende dal contratto collettivo. L’importo di questa mensilità aggiuntiva, è più basso rispetto a quella della mensilità ordinaria e tiene conto dei 12 mesi di lavoro dell’anno precedente. Alcuni periodi di assenza possono determinare la maturazione della 14°, come ad esempio i congedi di maternità (o paternità), gli infortuni e le malattie professionali. Per i Pensionati, spetta ai pensionati che hanno minimo 64 anni di età anagrafica e il cui reddito complessivo non supera un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016 e fino a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti dal 2017. Inoltre, il Pensionato dovrà essere titolare di una Pensione di Vecchiaia, Anzianità, Anticipata, d’Inabilità, d’Invalidità o di Reversibilità.

 

 

Calcolo Quattordicesima 2019

Se hai lavorato tutto l’anno per la stessa azienda, allora la quattordicesima viene riconosciuta totalmente. L’importo accreditato in quel mese sarà quasi raddoppiato, diciamo quasi perché, l’importo sarà circa l’85%-90% dello stipendio.

Esempio:

Luca ha lavorato per la stessa azienda da Gennaio a Luglio, con uno stipendio di 1.000 euro, maturando ratei di tredicesima solo sui mesi che effettivamente ha lavorato (ossia sette).

Il calcolo della quattordicesima sarà il seguente:

[1.000 x 7 (i mesi effettivi di lavoro)] / 12 (totale dei mesi) = 583,33 euro di 14esima.

 

 

Leggi anche: Prestiti Pensionati INPDAP   o   Prestiti Pensionati INPS  

 

 

Differenze tra quattordicesima per Pensionati e Lavoratori

In primo luogo bisogna precisare la differenza tra queste due tipologie di quattordicesima, quelli destinata ai Dipendenti e quella invece per i Pensionati. Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti la quattordicesima mensilità viene pagata direttamente dall’azienda, mentre, per i pensionati sarà l’INPS o ente previdenziale ad accreditare la quattordicesima sul conto corrente dell’interessato. Un’altra importante differenza sta nella data del pagamento: per i Lavoratori, la data di accredito viene indicata nel Contratto collettivo nazionale di lavoro di riferimento, mentre per i pensionati è l’INPS o ente previdenziale a stabilirla. A decidere se viene erogata o meno sono i corrispettivi contratti collettivi.

 

 

Data pagamento quattordicesima 2019

La data di pagamento della quattordicesima dei Dipendenti non è fissa, bensì varia in base agli accordi presi. Infatti, per i Dipendenti, il pagamento arriva tra la fine del mese di Giugno e l’inizio del mese di Luglio. Questo accredito, avviene prima delle ferie, aiutando così le famiglie ad affrontare le spese delle vacanze. E’ possibile consultare il CCNL del settore in cui siete impiegati, per scoprire se il vostro datore di lavoro è in ritardo nel pagamento.

La data di pagamento della quattordicesima che spetta ai Pensionati, invece, è la stessa, infatti viene pagata nel cedolino di Luglio. Quindi, per la maggioranza dei casi, il pagamento della quattordicesima avverrà il 1 Luglio, lo stesso giorno in cui il Pensionato riceverà il versamento della Pensione sul proprio conto alle Poste.

 

L’INPS dovrà affrontare una spesa di circa 1,75 miliardi di euro per il riconoscimento della quattordicesima. Ricordiamo nuovamente che il “bonus” sarà erogato automaticamente sul cedolino della pensione.

Potete consultare i seguenti portali:

INPS

CCNL

Condividi su: