Come già sappiamo, l’arrivo del Reddito di Cittadinanza ha portato numerose richieste negli sportelli CAF, Poste Italiane o tramite SPID sul sito del Reddito di Cittadinanza. Quello che molti non sanno è che, la Pensione di Cittadinanza non è altro che la denominazione del Reddito di Cittadinanza quando uno o più richiedenti superano i 67 anni di età.

Pensione di Cittadinanza

 

Cos’è la Pensione di Cittadinanza?

Come introdotto precedentemente, la Pensione di Cittadinanza è un sussidio riservato a Lavoratori, Disoccupati e Pensionati di età pari o superiore a 67 anni. La Pensione di Cittadinanza consiste in una sorta d’integrazione della Pensione, non più pari a 507,42 euro mensili (513 euro dal 2019), più eventuali maggiorazioni, ma sino a 780 euro mensili. Sono incluse anche le Pensioni d’invalidità per richiedere un eventuale integrazione. In caso di nuclei già beneficiari del Reddito di Cittadinanza, la Pensione di cittadinanza decorre dal mese successivo a quello del compimento del 67esimo anno del componente del nucleo più giovane. Il richiedente potrà presentare la domanda attraverso CAF, Poste Italiane o tramite SPID, successivamente sarà valutata la situazione di ogni singolo caso.

 

Leggi anche: Quota 100: come funziona e quali sono i requisiti?

 

Requisiti

Potrai fare domanda se soddisfi i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza e Residenza Italiana;
  • Età pari o superiore a 67 anni;
  • ISEE inferiore a €9.360,00;
  • Patrimonio immobiliare inferiore a €30.000,00 annui (Esclusa la prima casa);
  • Patrimonio finanziario non superiore a €6.000,00 (€8.000,00 se in coppia e un aumento di €5.000,00 per ogni componente disabile nel nucleo familiare).

 

 

Esempi

Vogliamo prendere alcuni esempi pratici per chiarire meglio la situazione sulla Pensione di Cittadinanza. Ecco alcuni esempi:

  • Salvatore è un Pensionato, non avendo una casa di proprietà avrà una la sua pensione fino a 780 euro al mese;
  • Ada è una Pensionata che vive da sola e riceve solamente una Pensione d’Invalidità, al posto della sua Pensione, riceverà la Pensione di Cittadinanza, che con la sua casa di proprietà potrà arrivare a 630 euro al mese;
  • Maria e Antonio sono una coppia di Pensionati che vivono in un appartamento in affitto, potranno ricevere un’integrazione che può arrivare a 1.032 euro al mese.