Nel precedente articolo abbiamo visto come candidarsi, scopriamo adesso i requisiti necessari e i settori di impiego..


Quanti posti disponibili a concorso:

Per il 2019 sono previsti 2225 posti a concorso così distribuiti:

  • 1225 per il Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM), così distribuiti:
    • 1005 per il settore d’impiego “navale”;
    • 120 per il settore d’impiego “anfibi”;
    • 40 per il settore d’impiego “incursori”;
    • 20 per il settore d’impiego “palombari”;
    • 20 per il settore d’impiego “sommergibilisti”;
    • 20 per il settore d’impiego “Componente aeromobili”;
  • 1000 per il Corpo delle Capitanerie di Porto (CP), così distribuiti:
    • 994 per le varie categorie, specialità, abilitazioni;
    • 6 per il settore d’impiego “Componente aeromobili”.

Modalità reclutamento:

Il reclutamento sarà effettuato su due blocchi di domande, così suddivisi:

  • 1° blocco (per 1.291 posti, di cui 785 per il CEMM e 506 per le CP ) la cui domanda di partecipazione potrà essere presentata, indicativamente, nel mese di settembre 2018, per i nati da ottobre 1993 a ottobre 2000 (le date precise saranno nel bando);
  • 2° blocco ( per 934 posti, di cui 440 per il CEMM e 494 per le CP ) la cui domanda di partecipazione può essere presentata, indicativamente, a gennaio 2019, per i nati da febbraio 1994 a febbraio 2001 (le date precise saranno nel bando).

Nell’ambito del 1° blocco sarà consentito chiedere di essere destinati ad uno dei seguenti settori
d’impiego delle Forze speciali e Componenti specialistiche oltre che per il CEMM e per le CP:

  • “CEMM anfibi”;
  • “CEMM incursori”;
  • “CEMM palombari”;
  • “CEMM sommergibilisti”;
  • “Componente aeromobili” (CEMM o CP).

Nell’ambito del 2° blocco sarà, invece, consentito chiedere di essere destinati esclusivamente per il CEMM e per le CP.

Se sceglierai il settore “CEMM navale e CP”, potrai essere impiegato a bordo di una della unità della Marina Militare ovvero nelle Capitanerie di porto.

Se hai meno di 25 anni e ritieni di avere un adeguato livello di competitività, una buona spinta a migliorare le proprie prestazioni, una buona predisposizione al lavoro di squadra, consapevolezza delle proprie capacità e dei propri margini di miglioramento, allora apprestati a fare domanda per VFP1 delle Forze speciali e Componenti specialistiche della Marina Militare.

I tuoi colleghi lo hanno fatto, chi è risultato vincitore del concorso VFP1 del 2016 è stato incorporato VFP1 a settembre 2016 e al termine del corso di formazione di base è stato avviato alla frequenza del corso di formazione specialistica (della durata di 3÷6 mesi) e ha conseguito il titolo per partecipare al concorso straordinario VFP4. Superato il concorso straordinario per VFP4 essi stanno frequentando il corso VFP4 da gennaio 2018 e a breve saranno brevettati/abilitati Incursori, Fucilieri di Marina, Sommergibilisti e Tecnici/Operatori di volo ad appena 16 mesi dal loro ingresso in Forza Armata.

I concorrenti che faranno domanda di accesso ad una delle Forze Speciali/Componenti Specialistiche (Incursori, Palombari, Sommergibilisti, Anfibi e Aeromobili) saranno avviati a sostenere apposite prove di efficienza fisica, visite mediche specialistiche ed accertamenti attitudinali tesi a verificarne il possesso dei requisiti per l’impiego nel settore d’impiego richiesto. Coloro che saranno in possesso di tali requisiti e rientreranno tra i vincitori, saranno immessi con:

  • il 2° incorporamento del 1° blocco VFP1 2019, previsto nel mese di maggio 2018, se classificati tra i primi 60 nella graduatoria di merito CEMM “anfibi;
  • il 3° incorporamento, previsto nel mese di settembre 2019, per i primi 40 della graduatoria CEMM “incursori”, i primi 20 della graduatoria CEMM “palombari”, i primi 20 della graduatoria CEMM “sommergibilisti”, i primi 26 della graduatoria “Componente aeromobili”;
  • il 4° incorporamento, previsto nel mese di novembre 2019, per i successivi 60 classificati nella graduatoria di merito per il CEMM “anfibi”.

 

Prospettive:

Arruolarsi a VFP1 della Marina Militare, è il primo passo per diventare un professionista del mare. Il servizio prestato in qualità di VFP1 della Marina, ti permetterà di partecipare alle selezioni per ulteriori due rafferme ciascuna della durata di un anno, di partecipare ai concorsi per VFP4 delle Forze Armate e di poter contare su una percentuale di posti riservati nei concorsi delle Forze di Polizia. Inoltre, il servizio prestato in Marina costituirà titolo di merito in altri concorsi della Forza Armata.

 

Questo sito usa i cookies per fornirti un'esperienza migliore nella navigazione. Chiudendo questo banner acconsenti al loro uso. Se invece desideri negarne il consenso puoi consultare la nostra Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi