Secondo l’art.13/bis della legge 14 Maggio 2005, n°80 è possibile ottenere la cessione del quinto o delega di pagamento per i dipendenti a tempo determinato e indeterminato.

Cessione del Quinto per Dipendenti a Tempo Determinato e Indeterminato

QUALI SONO I REQUISITI PER UN DIPENDENTE A TEMPO DETERMINATO?
La cessione del quinto è un prestito in cui la rata, trattenuta direttamente dal datore di lavoro, non può superare 1/5 dello stipendio netto: se il dipendente, ad esempio, ha un salario di €1500, la rata della cessione non può superare il totale di €300, che corrisponde in questo caso al 20% dello stipendio.

I requisiti richiesti sono che:

  • la durata della cessione non vada oltre il contratto stabilito tra il lavoratore e il dipendente.
  • Ad esempio, se il dipendente ha un contratto con scadenza di 5 anni, la durata della cessione non deve superare i 5 anni stabiliti dal contratto, e di conseguenza la rata sarà non superiore ai 60 mesi.

La legge, molte volte, viene interpretata in maniera errata ed estesa a categorie lavorative differenti. Ad oggi, non è possibile concedere la cessione del quinto ai lavoratori autonomi.

Questo sito usa i cookies per fornirti un'esperienza migliore nella navigazione. Chiudendo questo banner acconsenti al loro uso. Se invece desideri negarne il consenso puoi consultare la nostra Privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi